/ non solo cocktail

5 cocktail perfetti per le feste natalizie!

5 cocktail perfetti per le feste natalizie!

Oltre lo spumante, oltre lo champagne, oltre il Porto, lo Strega e tutti gli altri alcolici e spiriti tradizionali per questo Natale vi consigliamo 5 cocktail d’autore dalla preparazione semplice e dagli ingredienti (un po’) ricercati.

Non interamente fuori dai canoni ma decisamente non al loro interno, i 5 cocktail di Natale partono da spiriti noti e non complicati da reperire per arrivare a sperimentare sapori che funzionino e sposino con quelli delle cene e dei pranzi di delle feste.

1. Bombay Sapphire Spiced Apple Tea

50ml BOMBAY SAPPHIRE, 15ml  Vermouth Bianco, 50ml Succo e polpa di mela di alta qualità, 20ml  succo di limone spremuto fresco, 125ml acqua, 1 cucchiaino di miele di fiori d’arancio, 3 fettine sottili di mela verde, 1 bastoncino di cannella, 3 chiodi di garofano, 1 baccello di cardamomo aperto a metà, 1 bustina di tè nero, 1 twist di buccia d’arancia.


Fondendo il tè caldo tipico delle notti invernali con gli agrumi e gli aromi fruttati di mela e fiori d’arancio esce fuori un mix che stupisce, da servire in una coppa ibrida tra tazza e bicchiere.
Per prima cosa occorre tostare le spezie assieme al twist di buccia d’arancia per alcuni secondi in un tegame. In seguito gli si aggiungono l’acqua, il miele, il succo e le fettine di mela. Parallelamente bisogna preparare il tè, quindi portare l’acqua a quasi ebollizione (lentamente) e aggiungere la bustina. Dopo 4 minuti, strizzare leggermente e togliere la bustina. A questo punto si può unire tutto e aggiungere Bombay Sapphire, Vermouth Bianco e il succo di limone. Girare per amalgamare tutti gli ingredienti e versare solo la parte liquida in bicchieri preriscaldati.
Infine va aggiunto un bastoncino di cannella e delle fettine di mela dal tegame più della noce moscata grattugiata.

2. Bacardi Mele Kalikimaka

45 ml BACARDÍ Anejo Cuatro, 10 ml Alamea Pimento (in alternativa, altro Liquore alle erbe ), 60 ml succo d’ananas, 30 ml succo di lime, 30 ml sciroppo d’orzata.


Un vero Tiki cocktail da spiaggia tropicale per chi rimane in città concepito a Miami da Daniele Dalla Polla. La base è ovviamente un rum Bacardi, in particolare l’Anejo Cuatro, a cui viene data una spinta con gli agrumi e una punta di piccante con le spezie, poi solo parzialmente stemperata dal dolce dello sciroppo d’orzata.
La preparazione è estremamente semplice: tutti gli ingredienti vanno shakerati con del ghiaccio tritato e poi versati in un tumbler alto. Infine si decora con una buccia d’ananas, della menta fresca e un’orchidea.

3. Winter 75

30ml Vermouth Ambrato, 20ml Succo di limone, 10ml Gum syrup, 2 gocce di Bitter alla noce nera o Pecan, Champagne  (per colmare).


L’intelligente trovata di creare un cocktail con il bitter alla noce (parte della frutta secca tipica di Natale), con lo champagne (altro alcolico tipico) e infine con dello sciroppo crea sentori autunno/invernali. Contro l’idea che siano i mesi caldi quelli i cui sapori hanno il gusto migliore, questo cocktail è quasi una celebrazione dell’inverno.
Bisogna unire il Martini, il succo di limone, il bitter e il Gum syrup e shakerare. Poi gli stessi ingredienti vanno mescolati in un bicchiere highball, in cui successivamente viene aggiunto il cubo di ghiaccio e poi lo champagne fino a colmare (di nuovo mescolare alla fine). Guarnizione semplicissima con una scorza di limone.

4. Grey Goose Pop My Cherry

45ml Grey Goose, 30ml Vermouth Riserva Speciale Bitter Martini, 30ml Liquore alla ciliegia, Top di Lemon soda, decorare con fetta di arancia.


L’ha concepito Alex Frezza, bartender di L’antiquario di Napoli, per celebrare le piccole, grandi vittorie di ogni giorno e festeggiare. Tutto giocato tra il massimo del dolce e il massimo dell’amaro questo drink ha il suo segreto nelle dosi, basta poco per sbilanciarlo.
Una volta versati il Grey Goose e il Martini assieme al liquore alla ciliegia nello shakera li sì agita per poi filtrarli in un bicchiere precedentemente raffreddato. Lo stesso bicchiere va poi riempito con il ghiaccio e colmato con la lemon soda. Guarnizione ambiziosa con fetta d’arancia.

5. Spiced Boulevardier

35ml Bourbon, 15ml Vermouth Riserva Bitter Martini, 15ml Riserva Rubino Martini, 2 gocce di bitter speziato


Pochi fronzoli, molto alcol, poche guarnizioni, pochi ingredienti, parecchi spiriti. Questo cocktail dal sapore molto deciso è forte e senza compromessi. Non cerca i contrasti dell’agrodolce ma va dritto sull’amaro e non ha paura di prenderlo di petto, non ha paura di essere solo per amanti del genere.
Tutti gli ingredienti vanno uniti insieme in un bicchiere da mix, vanno mescolati e filtrati per due volte in una coppetta tramite uno strain. Guarnizione essenziale con scorza d’arancia.

Bevete responsabilmente e non mettetevi alla guida se avete bevuto!

salute!


Logo federazione italiana barman

Iscriviti alla nostra Newsletter.

+ Per rimanere sempre in contatto con noi.
+ Per restare informato sulle ultime novità dal mondo del bar.
+ Per partecipare alle nostre attività di formazione professionale.
+ Per ricevere le offerte di lavoro dal mondo dell’ospitalità.

Iscriviti ora

Ultimi articoli...

October 2022
Caffè bio, equo e solidale: non solo aroma, ma scelte etiche by caffè Vergnano

Caffè bio, equo e solidale: non solo aroma, ma scelte etiche by caffè Vergnano

May 2022
Fondi di caffè: nuove idee di riciclo

Fondi di caffè: nuove idee di riciclo

March 2022
La birra artigianale per la legge italiana.

Il concetto di “birra artigianale” in Italia è diventato di pubblico dominio da circa una decina d’anni. L’espressione è ormai conosciuta e utilizzata dalla stragrande maggioranza della popolazione e sono lontani i tempi in cui era appannaggio di una stretta cerchia di appassionati, in questo articolo facciamo un po di chiarezza.

Categorie
Chiacchiere da Bar
Appunti e Curiosità
Trova lavoro