/ non solo cocktail

Il Milano-Torino diventa gelato.

Il Milano-Torino diventa gelato.

Il gelato Milano-Torino di Ciacco

Stefano Guizzetti, il chimico-gelatiere di Ciacco, svela oggi la sua ricettaper preparare un aperitivo insolito, dove la componente alcolica si trova proprio all’interno del gelato.

Stiamo parlando del Milano-Torino, cavallo di battaglia del gelatiere che, con la sua base di Vermouth e Bitter ricorda uno dei cocktail italiani per eccellenza, detto anche Mi-To.

Ecco qui la ricetta del gelato Milano-Torino

Gli alcolici sicuramente non mancheranno nella vostra bottigliera casalinga, mentre farete bene a recuperare panna, farina di carruba e latte!

Gelato-alcolico-Milano-Torino-Ciacco-Coqtail-Milano

Ingredienti per 1 kg di gelato:

150 g zucchero

488 g latte fresco

150 g panna fresca

80 g succo d’arancia

50 g Bitter

80 g Vermouth

2 g farina di carruba

Procedimento:

In una ciotola unire la farina di carruba e lo zucchero, mischiando accuratamente. Nel frattempo versare in una casseruola il latte e la panna, aggiungere le polveri precedentemente miscelate e frullare il tutto con un mixer a immersione.

Cuocere il composto fino alla temperatura di 80°, mantenendo rimestata la miscela. Versare il tutto in un mantecatore casalingo e inserire il succo d’arancia, il vermouth e il bitter.

Garnish:

Come ogni cocktail che si rispetti, anche il gelato Milano-Torino ha la sua garnish. Si tratta di un’arancia disidratata realizzata pulendo il frutto intero e tagliandolo a fettine sottili di 3 mm di spessore, per poi lasciarlo essiccare su una placca da forno per 3/4 ore a 90°.

Il segreto di Stefano Guizzetti è quello di lasciare la bocca del forno leggermente socchiusa per favorire la fuoriuscita dell’umidità. Una volta pronta, basterà adagiare la vostra fettina d’arancia sopra al gelato Milano-Torino.

Come fare se non avete il mantecatore?

In assenza di un mantecatore casalingo potrete ottenere ugualmente un composto simile al gelato, ma meno cremoso. Basterà mettere a raffreddare in freezer tutti gli ingredienti e, non appena il tutto inizierà a prendere consistenza, estrarlo dal freezer e mixarlo con il frullatore a immersione.

Ripetere l’operazione finché il composto non sarà più compatto e denso.

grazie #coqtailmilano

Logo federazione italiana barman

Iscriviti alla nostra Newsletter.

+ Per rimanere sempre in contatto con noi.
+ Per restare informato sulle ultime novità dal mondo del bar.
+ Per partecipare alle nostre attività di formazione professionale.
+ Per ricevere le offerte di lavoro dal mondo dell’ospitalità.

Iscriviti ora

Ultimi articoli...

December 2021
Dal riso al bicchiere, ma come viene prodotto il sake?

Il sake è un fermentato che viene prodotto con riso, acqua, koji, un fungo che trasforma l’amido del riso in zucchero, e lieviti.

December 2021
I 10 «classic» cocktail più amati

La The World's Best-Selling Classic Cocktails è insindacabile: se Old Fashioned, Negroni e Daiquiri restano in vetta, avanzano nuove idee al bancone. Eccole.

December 2021
5 cocktail perfetti per le feste natalizie!

Oltre lo spumante, oltre lo champagne, oltre il Porto, lo Strega e tutti gli altri alcolici e spiriti tradizionali per questo Natale vi consigliamo 6 cocktail d’autore dalla preparazione semplice e dagli ingredienti (un po’) ricercati.

Categorie
Chiacchiere da Bar
Appunti e Curiosità
Trova lavoro