/ Appunti e curiosità

Il primo whisky che viene dallo spazio!

Il primo whisky che viene dallo spazio!

Un paio di anni fa, la ditta Suntory ha inviato nello spazio il proprio whisly ad invecchiare. Che fine ha fatto ora il distillato?

whisky invecchiato nello spazio

Si chiama Suntory una delle maggiori produttrici di alcolici del Giappone, che nel 2015 ha deciso di inviare nello spazio, presso la Stazione Spaziale Internazionale, il proprio whisky così da iniziare lassù un processo di invecchiamento. Un progetto che l’azienda di Tokyo ha studiato insieme a JAXA (Japan Aerospace Exploration Agency).Un vero e proprio “pacco” di whisky che è rimasto nello spazio, composto da 3 diverse tipologie di distillato e da altri prodotti a base alcolica, che sono sotto osservazione per capire quali effetti avrà la gravità su di essi e sul processo di invecchiamento. Insomma, la domanda è: quale effetto hanno la gravità zero e la temperatura costante su consistenza e aroma del whisky? Alcuni di questi campioni dovrebbero già essere tornati sulla terra nel corso del 2018, mentre altri prodotti sono ancora nello spazio!Più precisamente, nello spazio ci sono un single malt invecchiato per 21 anni e un altro appena distillato. Davvero il whisky invecchiato a temperature costanti risulta poi più morbido?Non si sa, ciò che è certo è che ad oggi non sono chiare le dinamiche che regolano il rapporto tra maturazione e aroma del whisky. Attendiamo fiduciosi, chiedendoci però: che fine ha fatto il whisky nello spazio? L’unica cosa certa è che questi campioni non saranno mai messi in commercio!salute!

Logo federazione italiana barman

Iscriviti alla nostra Newsletter.

+ Per rimanere sempre in contatto con noi.
+ Per restare informato sulle ultime novità dal mondo del bar.
+ Per partecipare alle nostre attività di formazione professionale.
+ Per ricevere le offerte di lavoro dal mondo dell’ospitalità.

Iscriviti ora

Ultimi Appunti e Curiosità...

December 2021
Quanti chilometri fa un barista al giorno? Alcuni consigli su come predisporre le attrezzature al Bar.

Oltre che un capace gestore, un buon comunicatore e un esperto gourmet, il bravo barista è anche... Un atleta provetto! Tra la macchina del caffè, il frigorifero e il bancone ogni giorno infatti macina letteralmente chilometri. Per questo, disporre intelligentemente le attrezzature è fondamentale per l’efficienza del bar, ma è anche importante per risparmiare un po’ di energia.

December 2021
La Latte Art e tutte le tecniche per decorare il cappuccino

Un cappuccino dall’accurata decorazione, strappando un sorriso, permette ad un bar di farsi ricordare: si chiama “Latte Art” questa nuova forma di arte, dalla realizzazione non difficile, ma che richiede vere e proprie regole e una tecnica speciale.

December 2021
Bar in Italia: i dati Fipe “fotografano” la situazione del nostro Paese.

In Italia amiamo frequentare bar, caffetterie e pasticcerie, come dimostrano i dati Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi); vediamo cosa emerge dal Rapporto Ristorazione, per scoprire meglio le abitudini di consumo nel nostro Paese.

Categorie
Non solo cocktail
Chiacchiere da Bar
Trova lavoro