Alexander

Tre ingredienti ben equilibrati creano l’Alexander, un cocktail after dinner, a base dicognac, ideale per un dopocena, magari abbinato a un dessert. ​Per una serata dolcissima. Ecco come preparare a casa l’Alexander, con le dritte di un barman professionista. ​

Come capita con il  Dry Martini questo cocktail va servito in una coppa ghiacciata: mettete quindi il bicchiere in freezer finché si ghiaccia. Bastano 5 minuti.

Tre ingredienti: cognac, crema di cacao bruna e panna fresca. Un mix che rende questo cocktail perfetto per un brindisi di festa o un dopocena particolarmente goloso.

Il procedimento è molto semplice: versate tutti gli ingredienti nello shaker con ghiaccio. Shakerate. Filtrate poi nella coppetta cocktail ben fredda. Come tocco finale speziato?

Cospargete il cocktail con noce moscata grattugiata. L’attrezzatura fondamentale prevede uno shaker per emulsionare al meglio gli ingredienti e uno strainer, oltre all’immancabile pinza per non contaminare il ghiaccio.

INGREDIENTI

  • 30 ml di cognac
  • 30 ml di crema di cacao (bruna)
  • 30 ml panna fresca
  • noce moscata

Storia del cocktail: l’origine dell’Alexander è incerta. C’è chi racconta che sia stato creato a Londra nel 1922, dal famoso barman Henry Mc Helhone per celebrare le nozze della principessa Mary e di Lord Lascelles. Questa, tra le versioni, è sicuramente la più romantica.  

Salute!

e ricorda..non metterti alla guida se bevi !

credit e ringraziamo : www.cucchiaio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.