La ricetta di un cocktail IBA indimenticabile: il Vieux Carré.

Prende il nome del quartiere francese di New Orleans. Il Vieux Carré è un concentrato di cinque ingredienti, primo fra tutti il whiskey

Col nome Vieux Carré scatta subito, immediato, il collegamento con la Francia. Eppure questo drink ci fa perdere per le strade di New Orleans, perché, il suo nome, ne riprende uno dei quartieri.

A inventare il cocktail di velluto fu il bartender Walter Bergeron del Carousel Bar dell’Hotel Monteleone a New Orleans: era il 1938.

 

Un drink a base Whiskey: Vieux Carré

Il Vieux Carré trattiene una sorta di bagliore, un bagliore che ci irradia ogni sorso e che ci riporta indietro nella storia. Un periodo storico bellissimo, il cui fascino, il cocktail, lo fa stare tutto in un bicchiere. Ma un bicchiere senza pretese, eh, un tumbler basso, un tumbler che è però abbastanza capiente per tutti e cinque gli ingredienti alla base di questa miscela

Il nucleo del drink è il whiskey, quindi risulta asciutto e pungente. Sembra quasi purificare il palato. Il colore ambrato a cui si appigliano i cubetti di ghiaccio –perché questo è un cocktail servito on the rocks. Zest di limone che sembra una lacrimuccia gialla, di un pianto bello, emblema della gioia di bere finalmente il drink che avevate tanto sperato.

E allora perdiamoci, nella francese New Orleans, e scopriamone gli scorci più liquidi, i più colorati, i più saporiti: ci sarà senz’altro un angolo che vi sembrerà il più Vieux Carré di tutti.

 

Ecco come preparare la ricetta del Vieux Carré, cocktail IBA

Vieux-Carré-ricetta-cocktail-IBA-Coqtail-Milano

 

Ingredienti

30 ml Rye Whiskey

30 ml Cognac

30 ml di Vermouth

1 bar spoon Bénédictine

2 dash di Peychaud’s Bitters

Procedimento

Preparare un Vieux Carré è semplice. All’interno di un mixing glass colmo di ghiaccio basterà versare tutti gli ingredienti del drink e miscelarli tutti aiutandosi con un bar spoon. A questo punto, filtrare la miscela in un tumbler basso pieno di cubetti di ghiaccio.

Garnish

Ultimare con uno zest di limone.

 

Anche questo cocktail insieme a tutti gli altri cocktail internazionali

viene analizzato durante il corso Barman Primo Livello Miscelazione Internazionale 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.